Preparazione Alle Analisi

Preparazione alla corretta esecuzione delle analisi

Cliccando sulla barra o sulla tipologia dell’esame si visualizzerà  un riassunto delle regole per la preparazione di quel determinato esame, premendo invece sulla scritta “Scarica”, o sull’icona presente in ciascuna barra, si visualizzerà  un prontuario in formato pdf scaricabile e stampabile sul proprio pc.

Osservare un digiuno di 8 – 12 ore prima del prelievo. E' consentito bere acqua naturale. Non assumere farmaci nelle 12 ore precedenti il prelievo, salvo prescrizione medica e, in tal caso, segnalare il tipo di farmaco assunto.
Utilizzare gli appositi contenitori monouso a bocca larga forniti dal Laboratorio o acquistabili in farmacia (non utilizzare altri contenitori, quali bottiglie, vasetti di vetro, etc.). Raccogliere un campione delle prime urine del mattino, scartando il primo getto. Perchè l'esame venga eseguito correttamente, è necessario raccogliere una quantità pari ad almeno 10 ml. Nella donna, prima della raccolta, eseguire il lavaggio dei genitali esterni; si consiglia di attendere la fine del ciclo mestruale. Consegnare il campione in Laboratorio entro le 9:30.
E' necessario utilizzare gli appositi contenitori sterili a bocca larga forniti dal laboratorio o acquistabili in farmacia (non utilizzare altri contenitori, quali bottiglie, vasetti di vetro, etc.). Raccogliere un campione delle prime urine del mattino, secondo il seguente procedimento:
  • lavare accuratamente gli organi genitali
  • scartare il primo getto di urina, per pulire l'ultimo tratto delle vie urinarie
  • raccogliere l'urina seguente, avendo cura di non toccare il recipiente internamente
Consegnare il campione in Laboratorio nel più breve tempo possibile, (se ciò non fosse possibile, conservare il contenitore in frigorifero non più di 24 ore), e comunque non più tardi delle 9:30. Importante: è necessario eseguire l'esame circa 6 - 8 giorni dopo la sospensione della terapia antibiotica, salvo diversa prescrizione medica (in tal caso, segnalarlo al Laboratorio).
N.B. accertarsi di aver contrassegnato il contenitore con nome e cognome, e di averlo chiuso/avvitato correttamente.


  • Scartare la prima minzione del mattino, non idonea per il ristagno notturno.
  • Raccogliere un campione della seconda urina del mattino, in un contenitore monouso a bocca larga fornito dal Laboratorio o acquistabile in Farmacia.
  • L'esame deve essere eseguito per tre giorni consecutivi, necessariamente lunedì, martedì e mercoledì, e consegnato in laboratorio nel più breve tempo possibile, entro 2 ore dalla raccolta e non più tardi delle 9:30.
N.B. accertarsi di aver contrassegnato il contenitore con nome e cognome, e di averlo chiuso/avvitato correttamente.


Raccogliere le urine seguendo le indicazioni dell'allegato 5.


Raccogliere le urine seguendo le indicazioni precedenti e recarsi in laboratorio a digiuno per la consegna delle urine delle 24 ore e per sottoporsi al prelievo di sangue


Prima della raccolta del campione per l'analisi, è necessario un periodo di astinenza da eiaculazioni di 2-7 giorni (WHO, 2010), tradizionalmente 3-5 giorni, allo scopo di standardizzare i valori. La raccolta, salvo casi eccezionali deve essere effettuata tramite masturbazione, in contenitore standard (per esame urine a BOCCA LARGA); se la raccolta è effettuata altrove (il campione può essere raccolto anche in laboratorio), il campione deve essere consegnato entro 30-60 min dalla raccolta e protetto da escursioni termiche. Devono essere segnalate eventuali perdite di frazioni dell'eiaculato. Consegnare in laboratorio entro le 9:30.
N.B. accertarsi di aver contrassegnato il contenitore con nome e cognome, e di averlo chiuso/avvitato correttamente. L'ESAME NON VIENE ESEGUITO IL SABATO


  • Provocare l'eiaculazione e raccogliere lo sperma nel contenitore sterile avendo cura di non toccare l'interno del contenitore;
  • Chiudere accuratamente il contenitore e portarlo al laboratorio il prima possibile.
  • Importante: è necessario eseguire l'esame circa 6 - 8 giorni dopo la sospensione della terapia antibiotica, salvo diversa prescrizione medica (in tal caso, segnalarlo al Laboratorio).
    N.B. accertarsi di aver contrassegnato il contenitore con nome e cognome, e di averlo chiuso/avvitato correttamente. L'ESAME NON VIENE ESEGUITO IL SABATO


    Nelle prime ore del mattino, prima che il paziente si sia lavato un nastro di cellophan adesivo trasparente viene adeso nella zona perianale e, dopo averlo tolto, viene incollato in un vetrino porta oggetti.
    N.B. L'ESAME NON VIENE ESEGUITO IL SABATO.


    Per questo esame, occorre che il paziente nella settimana precedente la raccolta del campione si astenga dall'assumere farmaci antiparassitari dell'intestino o semplici disinfettanti intestinali. La raccolta deve essere effettuata utilizzando l'apposito Contenitore per feci con tappo a vite e palettina inserita, richiedibile presso il Laboratorio. Modalità:
    • Prelevare con la palettina una piccola quantità da 3 punti diversi delle feci ed introdurre nel contenitore;
    • Isolare forme sospette di parassiti;
    • Consegnare il prima possibile in laboratorio, entro le 9:30.
    E' consigliabile eseguire l'esame su tre campioni in tre giorni consecutivi, da consegnare in laboratorio giorno per giorno; non conservare il campione in frigo.


    La raccolta deve essere effettuata utilizzando l'apposito Contenitore per feci con tappo a vite e palettina inserita, richiedibile presso il Laboratorio. Modalità:
    • Il paziente deve aver sospeso l'eventuale terapia antibiotica da almeno sei giorni.
    • Prelevare con la palettina una piccola quantità da 3 punti diversi delle feci ed introdurre nel contenitore.
    • Consegnare in laboratorio, entro le 9:30.
    • qualora fosse impossibile consegnare il campione la mattina stessa della produzione, è possibile conservarlo in frigorifero al massimo per 24 ore (in tal caso, indicare sul contenitore, oltre al Nome e Cognome del paziente, anche il giorno della raccolta).
    L'ESAME NON VIENE ESEGUITO IL SABATO


    La raccolta deve essere effettuata utilizzando l'apposito Contenitore per feci con tappo a vite e palettina inserita, richiedibile presso il Laboratorio.
    Modalità:
    • Prelevare con la palettina una piccola quantità da 3 punti diversi delle feci ed introdurre nel contenitore;
    • E' consigliabile raccogliere un campione di feci per tre giorni consecutivi;
    • Consegnare il campione ogni giorno; se questo fosse impossibile, conservare il campione in frigo (al massimo per 24 ore) sino al momento della consegna; in tal caso, indicare sul contenitore, oltre al Nome e Cognome del paziente, anche il giorno della raccolta.
    Avvertenze:
    • non è necessario seguire una dieta particolare prima del test;
    • non eseguire il test durante il periodo mestruale o se si è affetti da emorroidi;
    • evitare il sanguinamento delle gengive, durante la pulizia dei denti;
    • non contaminare le feci con le urine;
    • in caso di diarrea, è meglio non eseguire il test e attendere che si normalizzi l'attività intestinale.



    Per le modalità di preparazione alla corretta esecuzione di questo esame si rimanda alla visione del pdf dedicato.
    Il test viene eseguito solo alcuni giorni della settimana, si prega di telefonare per avere informazioni dettagliate.


    Per le modalità di preparazione alla corretta esecuzione di questo esame si rimanda alla visione del pdf dedicato.
    Il test viene eseguito solo alcuni giorni della settimana, si prega di telefonare per avere informazioni dettagliate.


    Materiale per la raccolta: La raccolta deve essere effettuata utilizzando un recipiente sterile trasparente, a bocca larga, con tappo a vite, meglio se adatto per l'espettorazione protetta ( tipo sputum kit).
    Modalità di raccolta :
    • Al mattino a digiuno;
    • Effettuare una pulizia adeguata del cavo orale e gargarismi con acqua;
    • Raccogliere l'espettorato dopo un colpo di tosse, (l'espettorato deve provenire dalle basse vie aeree e non essere contaminato da saliva);
    Se il paziente ha difficoltà ad espettorare si può ricorrere alla induzione aerosolica nel seguente modo:
    • far inspirare il paziente lentamente e profondamente;
    • effettuare un aereosol di soluzione salina tiepida per una decina di volte epettorando successivamente nel contenitore.


    Un solo campione in genere è sufficiente nel caso si sospetti un infezione batterica. Per la diagnosi di infezioni micotiche sono necessari tre campioni raccolti in mattine successive, specificando la ricerca.
    L’esame si esegue dal Lunedì al Venerdì. Non si esegue il Sabato.


    Come prepararsi all'esame:
    Il paziente deve presentarsi in laboratorio entro le 7:30, con la vescica piena, senza aver urinato per almeno 6-8 ore.
    Importante: non assumere antibiotici, né antimicotici per via orale o topica nei 6 giorni precedenti (a meno che non sia stato consigliato diversamente dal proprio medico; in tal caso segnalare al laboratorio il farmaco assunto).
    Per questo tipo di esame è obbligatoria la prenotazione.


    Come prepararsi all'esame:
    • Il Pap test non andrebbe eseguito durante il ciclo mestruale e nei giorni immediatamente successivi, perché la presenza di sangue potrebbe rendere difficoltosa l’analisi al microscopio; è consigliabile quindi che il prelievo venga fatto attorno alla metà del ciclo;
    • Per questo esame non occorre alcuna preparazione particolare, mentre è bene astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore che precedono il test ed evitare di fare lavande interne o impiegare creme, ovuli o candelette vaginali nelle 24-48 ore precedenti;
    • Non è richiesto il digiuno e non è necessario sospendere eventuali terapie assunte per via orale o iniettiva;
    • Segnalare sempre l’età e la data di inizio dell’ultima mestruazione.
    Per questo tipo di esame è obbligatoria la prenotazione.


    Come prepararsi all'esame:
    • astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l'esame;
    • sospendere ogni terapia antibiotica e antimicotica nella settimana antecedente;
    • evitare irrigazioni vaginali, terapie locali in vagina (ovuli, candelette, ecc.) e bagni in vasca nelle 24 ore precedenti l'esame;
    • eseguire il prelievo lontano dal ciclo mestruale (le perdite ematiche devono essere terminate da almeno 3 giorni).
    Per questo tipo di esame è obbligatoria la prenotazione.


    Come prepararsi all'esame:
    Il paziente deve presentarsi a digiuno in laboratorio entro le 9:30, Importante: non assumere antibiotici nei 6 giorni precedenti (a meno che non sia stato consigliato diversamente dal proprio medico; in tal caso segnalare al laboratorio il farmaco assunto).
    L’esame si esegue dal Lunedì al Venerdì. Non si esegue il Sabato.